Che dominio scegliere?

Una piccola guida per aiutarti nella scelta del tuo dominio ideale o quello che più si addice al tuo sito internet.


Il dominio internet è uno dei fattori centrali per la buona riuscita di un sito web destinato al pubblico e la scelta del nome giusto deve essere preceduta da diverse ipotesi e ragionamenti più o meno oggettivi.
Per cui non è possibile indicare una procedura univoca senza prima intervistare accuratamente chi lo deve effettivamente utilizzare.
Tuttavia, proveremo a dare delle linee guida al fine di chiarire le idee a chi è alla ricerca del proprio nome ideale.

Daremo, quindi, delle indicazioni su cui basare i propri ragionamenti che, però, non vogliono essere limitative di altri ragionamenti che potrete condurre nella vostra scelta poiché decisamente soggettivi.

Il protagonista della nostra scelta sarà il Sig. Mario Rossi proprietario della azienda Rossi S.r.l. e alla ricerca disperata di un nome per il proprio sito per pubblicare informazioni sulle calzature che vende al dettaglio.

lampadina

La scelta scontata: il mio nome!

Questo è ovviamente il primo ragionamento di chiunque si appresti a registrare il proprio dominio o quello della propria azienda e di certo il primo nome che il Sig. Rossi andrà a provare sarà senza dubbio: rossi.it!

In un mondo ideale il dominio sarebbe disponibile e in attesa del Sig. Mario, ma nella realtà non è così perché purtroppo la maggior parte dei nomi a dominio più comuni (nomi propri, nomi presenti sul vocabolario, sigle con pochi caratteri, etc.) sono già stati registrati e quindi la scelta può essere ostica per chi ha scelto per la proprio attività un nome troppo comune.

Il nostro amico Mario sarà obbligato a trovare un'alternativa altrettanto valida e potrà vedersi costretto a registrare rossisrl.it oppure rossi-srl.it, se non addirittura azienda-rossi-srl.it se gli altri dovessero essere già registrati, con conseguenze disastrose in termini di facilità di memorizzazione.

Esplorare il campo semantico

Il suggerimento che andrebbe dato al Sig. Rossi è quello di affiancare al nome una o più parole chiavi inerenti la propria attività (ad esempio scarperossi.it, stivali-rossi.it e ogni variante che preveda l'inversione dell'ordine delle parole e/o l'aggiunta dei trattini), che gli saranno molto utili sia in termini di indicizzazione nei motori di ricerca che per attrarre più visitatori.

I motori di ricerca, infatti, danno una grande importanza alle parole chiave contenute nel dominio e posizionano i siti che le contengono più in alto nei risultati rispetto a siti con pari caratteristiche e dominio senza parole chiave.

Questo fattore è talmente importante oggi che molti preferiscono addirittura non includere nel dominio il proprio nome, ma includere solo la (o le, ma non bisogna esagerare) parola chiave per cui si ritiene si debba essere ricercati; quindi dietro siti tipo www.loscarpone.it si possono celare aziende tipo Verdi S.p.a. che, per esigenze di indicizzazione, preferisce presentarsi nella rete con questa "insegna".

Non dobbiamo dimenticare, infatti, che il nostro nome a dominio può avere la stessa funzione dell'insegna di un negozio su strada e il nostro Sig. Rossi non attirerebbe molti clienti con un insegna del tipo "Rossi Srl", andrebbe meglio conqualcosa del tipo "tutto per le scarpe".

Un pizzico di fantasia!

È probabile che i due ragionamenti fatti sopra non si addicano ad alcuni tipi di siti per vari motivi tra cui il più comune è la mancanza di nomi registrabili in quel campo semantico ma ce ne possono essere altri che invogliano ad utilizzare un nome che nulla ha a che fare con il nome dell'attività o con il prodotto/servizio che questo sito andrà ad offrire.

In questi casi è l'estro creativo che deve indirizzarci e quindi ogni consiglio sarebbe fuori luogo ma possono aiutare gli esempi più eclatanti che sono rappresentati da due dei motori di ricerca più famosi al mondo: Google e Yahoo!.

Entrambi i nomi non lasciano pensare in alcun modo al servizio che offrono, ma sono nomi di pura fantasia (per quanto entrambi hanno un senso che però è sconosciuto ai più) e che non vogliono dire nulla, eppure hanno avuto un successo strepitoso sugli utenti in quando a popolarità e facilità di memorizzazione.

Non dimentichiamo l'estensione!

Fino ad ora ci siamo occupati solo del nome del dominio e non abbiamo dato alcun peso all'estensione che invece può avere un ruolo cruciale per la scelta del nome corretto.

L'estensione rappresenta il suffisso di ogni dominio internet che può essere .it, .com, .eu e tante altre estensioni che per lo più rappresentano i codici ISO di ogni paese del mondo (IT per l'Italia, FR per la Francia, BR per il Brasile, Etc.) ma anche altre estensioni che invece possono rappresentare una categoria (.TRAVEL per operatori turistici, .PRO per i professionisti, .COOP per le cooperative, .GOV.IT per le pubbliche amministrazioni, etc.) o ancora altri domini detti generici (.COM, .NET, .TEL, etc. ) che indicano solo vagamente un'area di competenza ma non hanno alcuna restrizione in quanto a requisiti per la registrazione.

L'estensione, dicevamo, può avere diversi utilizzi.

Il primo che balza subito all'occhio è la collocazione geografica del nostro sito; ci verrà naturale pensare che un sito con estensione .es sia di una società spagnola … SBAGLIATO ! O meglio non è detto che sia così perché se il nostro amico Mario volesse ampliare il proprio bacino di utenza e vendere le sue calzature anche a clienti spagnoli potrà tranquillamente registrare il suo dominio zapatos.es ("zapatos" significa scarpe in lingua spagnola) , metterci su un sito in lingua spagnola per far sì che la nuova utenza non abbia problemi di traduzione ed ecco qui che riuscirà a creare una sorta di "filiale spagnola" con relativamente poco sforzo e non allontanandosi mai dal suo negozio di Firenze.

Al contrario invece se volesse amplificare la propria toscanità e con essa il made in italy che rappresenta nel mondo potrebbe invece optare per un dominio regionale di terzo livello del tipo scarperossi.toscana.it oppure nel caso si rivolga ad un'utenza internazionale rossishoes.tuscany.it che sono domini regionali di terzo livello che troverà certamente liberi (poiché poco conosciuti ma non per questo non altrettanto validi rispetto ai più blasonati .com etc.) e che gli faranno gioco molto più di altri in termini di indicizzazione dei suoi prodotti italiani al 100%.

Con le estensioni si possono anche ottenere dei giochi di parole che possono rendere più appetibile il nome del sito e tanto per fare alcuni esempi (ma anche qui è la fantasia che domina la scelta e quindi ogni suggerimento è solo indicativo) con siti esistenti: www.scarpo.ne (NE è l'estensione del Niger), www.mocassi.no (NO è il dominio della Norvegia) e così via per tutte le estensioni mondiali disponibili.

Nel nostro sito - il cui nome potrebbe sembrare derivato da quello della società Dominiando Srl ma invece deriva dall'analisi del campo semantico legato ai domini e ad un pizzico di fantasia nel trovare un nome non troppo banale e solo in una fase successiva la società è poi divenuta Dominiando Srl - potrete trovare la più ampia disponibilità di estensioni registrabili da utilizzare per trovare il nome che più si addice al vostro sito sia esso personale o aziendale.

Pensiamo anche a domani!

Chiunque si appresta ad intraprendere una nuova attività spera che questa tenda a crescere nel tempo e a diventare popolare in questo caso per l'utenza di internet. Se veramente crediamo nella nostra impresa però è necessario prendere da subito degli accorgimenti importanti al fine di preservare in futuro la nostra nuova "insegna" nella rete.

Ad esempio se il Sig. Rossi pensa che in un prossimo futuro vorrà inseguire il mercato francese perché reputa che il suo prodotto abbia un certo appeal in quel paese, già da oggi deve bloccare (e magari lasciare inutilizzato fino a che non lo utilizzerà) il dominio rossi.fr (o il nome che abbia scelto per il suo sito) in modo da non trovarsi un domani spiazzato poiché un concorrente disonesto o un cybersquatter ha già registrato il suo dominio e goda dei benefici della notorietà indiretta del suo sito che è costata tempo, fatiche e denaro!

Con il servizio di brand protection "Domini Senza Confini" la nostra società è in grado di consigliarti la giusta strada da intraprendere per mettere al sicuro il tuo nome e registrare il tuo sito in ogni paese del mondo amministrando tutti i domini in un unico pannello di controllo ed unificando tutta la gestione tecnica, amministrativa e burocratica che gestire con un unico interlocutore nella vostra lingua, valuta e orari di lavoro.

Nella speranza di avervi dato qualche indicazione in più per la scelta del vostro dominio vi auguriamo buona ricerca a tutti voi ed in particolar modo al nostro caro amico Mario!

Le novità da Dominiando

VUOI RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITÀ DI DOMINIANDO?

Iscriviti ora alla nostra newsletters!