Nuovi GTLD: pronti allo stravolgimento della rete?

Tra pochi mesi la rete internet inizierà a subire un profondo cambiamento che, da qui a pochi anni, stravolgerà tutte consuetudini a cui siamo stati abituati fino ad oggi per quanto riguarda i domini internet.

  •  Dominiando

Nuovi GTLD: pronti allo stravolgimento della rete?

L’ICANN, ente che gestisce e coordina tutti i domini di primo livello, ha di recente snellito le procedure per l’assegnazione di nuovi domini permettendo l’accesso più semplice a singole realtà aziendali che vogliano registrare e di conseguenza usare e proteggere il loro dominio di primo livello.

In pratica viene concessa la possibilità di registrare la propria estensione personalizzata (Es. .BRAND )e gestirla in modo totalmente autonomo scavalcando le regole finora imposte che prevedevano di anteporre il proprio marchio o in generale il nome desiderato ad una estensione generica (Es. BRAND.com, BRAND.net, etc.) o geografica (Es. BRAND.it, BRAND.fr, etc.).

Questo significa che a breve sarà un’azienda potrà gestire in proprio e a propria totale discrezionalità l’utilizzo del dominio generico di primo livello (GTLD – generic top level domain) relativo al proprio nome o marchio aziendale.

Sfruttare l’opportunità di ottenere un nuovo dominio internet di primo livello con il nome del proprio brand richiede certamente ingenti doti finanziarie e abilità tecniche ma è anche piuttosto evidente come questo possa dare nel tempo un grande ritorno di benefici in termini di marketing e di sicurezza.

Seguono alcune delle infinite possibilità di utilizzo del proprio dominio .BRAND:

  • Pieno controllo del proprio nome .BRAND sulla rete internet;
  • Selezione di chi e come potranno essere registrati e utilizzati i domini di secondo livello;
  • Possibilità di registrare domini del tipo paese.BRAND, città.BRAND, distributore.BRAND, sponsor.BRAND, prodotto.BRAND, etc. a propria totale discrezione e in funzione degli obiettivi aziendali;
  • Possibilità di creare siti sicuri per i partner;
  • Possibilità di creare siti localizzati in lingua con la propria estensione;
  • Possibilità di trarre benefici importanti nell’indicizzazione nei motori di ricerca;
  • Incremento della protezione dei propri diritti sulla proprietà intellettuale in rete;
  • Rientro in termini di pubblicità suscitato dalla novità di questa iniziativa soprattutto nei primi tempi.

Certamente non tutti potranno accedere a questa possibilità soprattutto per ragioni di budget (solo la domanda infatti ha un costo da pagare all’ICANN di 185.000 dollari), ma è bene che se ne conoscano comunque le potenzialità e i vantaggi di questo investimento al fine di poterne giudicare meglio la fattibilità.

Dominiando.it potrà offrire ulteriori informazioni e dettagli sulla procedura e sull’eventuale opportunità di percorrere questa via e potrà inoltre fornirvi una soluzione “chiavi in mano” per accedere a questa possibilità senza alcuna complicazione di tipo burocratico o tecnico e ad un costo decisamente competitivo.

Le novità da Dominiando

VUOI RIMANERE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOVITÀ DI DOMINIANDO?

Iscriviti ora alla nostra newsletter!

/* */